26 novembre 2012

VISTO NEL WEEKEND: ACCIAIO

Il film racconta di come un'amicizia forte e sincera (come può essere solo quella tra due adolescenti) tenti di contrapporsi ad una realtà in cui anche i sogni e le prospettive sembrano prigioniere della fabbrica. Solo la fuga sembra un'alternativa, ma è un'alternativa con molte incognite e che non può che spaventare chi è cresciuto in questo territorio.
Una pellicola spesso cupa, in cui la monotonia la fa da padrona e dove i momenti ironici sono praticamente assenti facendo si che la sceneggiatura restituisca alla vista dello spettatore la stessa debolezza e la setassa noia del romanzo di
Silvia Avallone a cui si ispira.
FREDDO.