23 luglio 2010

IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO

E' vero, nessuno cambia mai veramente. Si rimane fondamentalmente ciò che si è sempre stati.
Fatti sempre della stessa pasta. A volte ci si illude di aver migliorato la propria esistenza, il proprio percorso; di aver scelto una vita più agiata e aver fatto un passo avanti magari socialmente più appagante, ma si ricade sempre nella stessa trappola e si continua sempre a non essere ONESTI, non solo con se stessi (e fin qui nulla di grave visto che ognuno è padrone indiscusso della propria vita), ma anche con chi magari, ignaro della tua algida instabilità emotiva, ti è accanto e (forse) si fida di te.
A che pro essere carini, gentili ed educati se poi non si riesce neanche ad essere umanamente corretti? A che pro considerarsi MASCHIO quando non si hanno le palle per vivere serenamente con se stessi? Perché essere molto riservati se poi la superficialità la fa da padrona?
Perché palesarsi sinceri se del rispetto se ne conosce a malapena l’etimologia della parola?
Le risposte ci saranno solo quando si avrà il coraggio di riflettere il propio volto allo specchio. Attenzione però perché la menzogna ammazza l’animo e inaridisce i cuori…

That's Life Folks... Guardatevi le spalle!!!

Giorgio SuperPop