12 ottobre 2011

LA POLONIA HA IL SUO PRIMO DEPUTATO GAY: ROBERT BIEDRON

Dopo il primo deputato trans (QUI), in Polonia è entrato in parlamento anche il primo esponente gay. Per la prima volta nella storia del parlamento polacco, un seggio al Sejm (Camera Bassa) è stato infatti conquistato da un omosessuale dichiarato, Robert Biedroń, che alcuni anni fa è stato fra i promotori dei primi Gay Pride. Secondo l'agenzia Pap, Biedroń, 35 anni, che era capolista del Movimento Radicale e Anticlericale di Janusz Palikot nella regione di Gdynia, sul Baltico, si è aggiudicato il seggio ottenendo 16.919 voti. "E' un segno che la nostra società adesso è diversa, più aperta e tollerante", ha commentato oggi la sua vittoria Biedroń per il quotidiano Gazeta Wyborcza. Biedroń che tempo fa ha fatto pubblicamente outing, ha ricordato come ancora alcuni anni fa le persone come lui in Polonia venivano trattate con insulti se non con il lancio di pietre. Biedroń, giornalista e politico, nel 2001 ha fondato la "Compagnia contro l'Omofobia", la prima Ong polacca che si batte per i diritti delle persone trans e omosessuali. A partire dal 2004 ha cominciato a organizzate i primi Gay Pride in diverse città della Polonia. L'anno scorso a Varsavia per la prima volta fu organizzato l'Europride con la partecipazione di 7-8mila persone giunte da diversi paesi. Biedroń militava nel partito l'Alleanza della sinistra democrastica (Sld) che in questa campagna elettorale gli aveva offerto di candidarsi senza però la prospettiva di vincere. Cosi ha deciso di cambiare lista e di concorrere per quella del Movimento di Janusz Palikot (MP). Dalla lista dello stesso Movimento Palikot nel seggio di Cracovia è stata eletta per la prima volta anche la transessuale Anna Grodzka, la presidente della fondazione Trans-fuzja che si batte per la parità di diritti dei trans. Biedroń fa parte del consiglio anche di questa organizzazione.

Fonte: Ansa