26 febbraio 2013

L'ITALIA CHE CI MERITIAMO

Avendo ceduto alle promesse effimere, al populismo e al vecchiume intellettuale di una classe dirigente che si rimpasta ormai da quasi trent'anni, questo è lo scenario che ci meritiamo noi italiani del voto utile, del lavoro per tutti, delle tasse eque e dei diritti civili. 
PD, PdL. Rosso, blu, giallo? Che differenza c'è. 
Niente vincitori, solo vinti: i coglioni che come me speravano in un futuro che non sarà mai quello di una volta. 
Altro giro, altra corsa! 
Questa volta però solo macchine da scontro.

Giorgio SuperPop